come arredare il sottoscala 2

 sottoscala delle nostre abitazioni sono spesso luoghi lasciati un po’ a se stessi, dove solitamente vengono ammucchiate ed accatastate cose che non hanno una collocazione ben definita all’interno della casa. Ma i sottoscala possono offrire numerose possibilità di arredo e soprattutto creare dello spazio extra.

La prima cosa a cui badare quando decidete come arredare un sottoscala, è che non esistono mobili predefiniti che si adattino al “vostro” sottoscala. Sarà perciò necessario contattare un falegname specializzato per farvi realizzare un mobile su misura. Prima di ingaggiare uno specialista misurate lo spazio a vostra disposizione per essere realisti nelle vostre richieste.

Detto questo le possibilità sono davvero molteplici. Una delle configurazioni più classiche è quella a libreria, con armadietti alla base e la scaffalatura nella parte superiore. Se il sottoscala non è raggiunto dalla luce naturale, considerate anche la possibilità di installare un sistema di illuminazione integrata a led o a faretti.

Chiedici una soluzione per il tuo sottoscala

L’hotel nel canyon

L’Amangiri Hotel, della catena Aman sorge in pieno deserto americano, in un paesaggio quasi soprannaturale di canyon, mesas, montagne e gole, l’albergo confina con la più grande riserva di nativi americani negli Stati Uniti, per poterlo costruire è stato necessario un Atto del Congresso

Le ville che compongono l’hotel sono un felice mix di minimalismo e lusso, i muri sono in cemento, i mobili in legno grezzo, l’acqua elemento di contrasto per eccellenza quando si inserice in ambienti desertici, dà risultati particolarmente drammatici 

L’Amangiri Hotel ha un minimalismo rilassante ma lussuoso che fa apprezzare maggiormente il panorama inconsueto

Una casa di lusso in un container

casa in un container.

Questa lussuosa casa container, Villa Paris, si trova a Hepburn Springs, in Australia ed ha vinto il premio annuale Stayz Holiday Home of the Year dopo aver ricevuto il prestigioso premio People’s Choice. Il design che la contraddistingue è davvero affascinante, con due particolarità da riportare: un pavimento in vetro molto interessante e una bellissima vasca da bagno in legno nero proveniente dalla Tasmania. 

Microbagni, quando creare un bagno in camera

microbagni o bagno piccolo

Ricavare un bagno da una cabina armadio

I committenti ci hanno affidato la ricerca della soluzione in questa casa al mare appena acquistata. L’appartamento signorile pur avendo dimensioni generose ha solo un bagno.

Essendo una residenza a Lignano Sabbiadoro l’uso che ne derivava era solo ed esclusivamente turistico, da questo eliminare una parte della grande cabina armadio non sarebbe stato un problema. Il nuovo microbagno, grazie anche alla flessibilità dei committenti, noti imprenditori di Pordenone, è stato realizzato eliminando parte della cabina armadio.

dopo i rilievi in cantiere

si è passati a delle soluzioni di massima per discutere con i clienti quali caratteristiche doveva avere il piccolo bagno.

In questo caso si sono recuperate le pregiate ante a vetro scorrevoli, ridandone lustro e usandole per creare una porta di entrata nel nuovo locale bagno.

Abbiamo approfittato dell’ampiezza della camera per togliere 40 cm nella zona letto. La soluzione che ha reso i nostri clienti molto soddisfatti, è stata eseguita dal nostro personale.

Il lavoro prevedeva l’installazione di una pompa remota per gli scarichi, situata nella stanza attigua in un mobile creato ad-hoc i nuovi impianti idrici, rivestimenti con lastre giganti di ceramica eia montaggio di un WC un mobile doccia su misura.

Risultato eccellente un piccolo bagno o microbagno se vogliamo, trovano il giusto compromesso con la piena soddisfazione dei clienti

Una grande scala per una casa a tokio

Una casa in una tranquilla zona residenziale di Tokyo. Attorno alla zona si spingevano altre abitazioni, la parte architettonica è stata spostata a nord per portare la luce del giorno. La ventilazione  è data  dal verde del cortile nell’ambiente abitativo da una grande facciata meridionale a vetri. Il piano di layout ha permesso di preservare l’albero esistente amato dalle generazioni precedenti. Considerando le potenziali difficoltà di salire e scendere le scale, le camere  sono state sistemate al 1 ° piano. Gli otto gatti che vivono con la coppia più anziana vagano dentro e fuori più liberamente e incoraggiano la madre a godersi il suo hobby del giardinaggio più liberamente. La coppia più giovane e il loro bambino risiedono al 2 ° e al 3 ° piano. Per evitare che le due famiglie siano completamente separate in alto e in basso, una struttura “simile a una scala” è stata progettata nel cortile sud, proseguendo verso l’alto nell’edificio e penetrando dal 1 ° al 3 ° piano. All’interno della “scala” sono racchiusi elementi funzionali, come i bagni e una scala per l’uso reale, con la parte superiore che assume l’aspetto di una serra semi-esterna con vegetazione abbondante e un trespolo inzuppato dal sole per far divertire i gatti arrampicata. E così, una scala e il verde collegavano delicatamente i piani superiore e inferiore lungo una linea diagonale, creando uno spazio in cui tutte e tre le generazioni potevano confortarsi a vicenda nella sottile presenza. Non solo la scala collega l’interno al cortile o lega una casa all’altra, ma questa struttura mira ad espandersi ulteriormente per unire i dintorni e la città, collegando la strada che si estende verso sud al livello del suolo.