Una guida perfetta per scegliere il colore delle pareti

Colori e decorazioni unici per ogni ambiente

Chrèon è il brand di Lechler dedicato al settore delle pitture per gli ambienti domestici, una proposta completa di prodotti e servizi e la cosa che mi ha colpito di più è proprio l’attenzione che l’azienda dedica allo studio delle nuove tendenze e decorazione, oltre che alla qualità dei prodotti.

Color design è il nuovo concept di Lechler che lega lo sviluppo della chimica all’evoluzione del linguaggio del colore ed è così che, sulle nuove guide, l’azienda ci propone non solo bellissimi e attualissimi colori (rappresentati in un cerchio che rende la comprensione rapida e veloce) ma anche una guida veloce per realizzare le decorazioni più trendy, anche con un semplice fai da te.

Troviamo le mie amate boiserie (chiamate horizon) regolari o irregolari, le righe e le decorazioni geometriche (bellissime).

La guida illustra benissimo le varie tonalità di colore indicando anche le zone e le pareti a cui sono più adatte, non è una sviolinata, ma proprio la verità: una guida utile anche ai professionisti (ditelo all’architetto sta volta) comoda e semplice.

Anche il sito è utilissimo e ci aiuta a vedere una fotorealizzazione dell’ambiente che vorremmo ridipingere

dipingere le pareti con color trainer

Decorazione horizont irregolareguida color trainer

Guide color trainer

Fai da te con semplici strumenti e indicazioni precise presenti sulla guidadipingere le pareti con motivi geometrici

Decorazione geometricaguide color trainer

Un modo semplice per creare i giusti abbinamenti

 

Decorazione strips

Io credo che sceglierò il pale green per dipingere una parete della mia micro casetta al lago; i colori pale, pastello, hanno una chiarezza media e saturazione bassa, per il loro valore di riflessione possono essere utilizzati su tutta la parete sia nella zona giorno che notte, si accordano molto bene con arredi dalle tonalità neutre.

Per quanto mi riguarda un colore deciso ma non eccessivo date le piccole dimensioni della casetta e la poca luce.

Nel cerchio dei colori troviamo in ordine 1 i bianchi, 2 i chiarissimi, 3 i neutri chiari, 4 i pastello, 5 i luminosi, 6 i vividi, 7 i tonali, 8 gli scuri e 9 i neutri; i primi quattro si adattano a tutti i tipi di ambienti, il 5 e il 6 sono colori intensi e protagonisti, consigliati su una sola parete o elemento architettonico che si vuole valorizzare. Il 7 e 8 sono colori scuri adatti ad ambienti luminosi.

La gamma dei chiarissimi è interessante poiché le dominanti nelle diverse tonalità (giallo, arancione rosso, verde, blu…) sono molto leggere e conferiscono una sfumatura particolare alle pareti bianche; sostituiscono, dunque, i bianchi qualificando cromaticamente l’ambiente.

Allo stesso modo sono molto affascinanti i colori tonali, che vengono concepiti in secondo piano, simulando le zone d’ombra, riposanti per la vista ed indicati per abbassare la luminosità eccessiva

I tonali utilizzati nella parte superiore delle pareti molto alte, modificano la percezione dello spazio, correggendo le altezze; si suggerisce di abbinarli ai loro colori neutri corrispondenti. 

La guida poi si divide in ambienti, bagno, camera da letto, soggiorno, spazi bimbi, dando tanti utili suggerimenti…non so se avete capito ma mi sono esaltata!!!! Certo, come sapete per me le regole non esistono e non dico che bisogna seguire queste istruzioni come una Bibbia ma si tratta senza dubbio di utilissimi consigli soprattutto per i non addetti ai lavori, ma possono essere d’aiuto anche a noi, perché un’azienda così attenta alle esigenze dei consumatori e che si spiega in modo così chiaro e piacevole, non può che essere una valida amica per tutti.

guide color trainerA seconda del colore scelto cambia l’atmosfera

Prove di colore…

Fonte: www.bloglovin.com

Fonte: www.bloglovin.com

Fonte www.bloglovin.com

Il cerchio per la selezione dei colori di Color trainer

Amica anche dei nostri piccoli poiché Color Trainer ha realizzato anche il cerchio cromatico young casa, studiato per soddisfare le esigenze visive e percettive dei bambini dalla nascita ai 10 anni e che è in continuo mutamento. Così troviamo indicazione per gli spazi dai 0-3 anni dedicati al sonno e ai primi giochi, poi i 3-6 anni, uno spazio quasi interamente dedicato al gioco ed in fine gli spazi per i 6-10 anni per il gioco e lo studio.

Color trainer è molto attento ai luoghi per i più piccoli

Il cerchio dei colori dimensione bimbo

Insomma Color trainer è attenta alle esigenze di tutta la famiglia…e anche delle interior designer!

L’articolo Una guida perfetta per scegliere il colore delle pareti proviene da Architettura e design a Roma.

Powered by WPeMatico